Incontri per sesso anale: siti e consigli per chi ama il lato B

Intorno agli incontri per sesso anale, l’aura di vergogna che ha da sempre circondato questa pratica sta svanendo. 

L’insano tabù, che ha spinto gli amanti del lato B a non dichiarare apertamente questa propria passione, è ormai caduto. Anche grazie a celebrity varie che dichiarano apertamente di praticare gli incontri anali con il proprio partner e che, senza neanche fare tanti giri di parole, li consigliano a tutti. 

Allora, facciamo assieme una panoramica sull’argomento, per saperne di più. 

Incontri di sesso anale: i siti di dating più famosi

Vediamo subito quali sono i siti per incontri anali che abbiamo testato: 

  1. Sesso Anale Club
  2. Anale Italiano
  3. Incontri Anali

1# Sesso Anale Club

Di siti di incontri per sesso anale italiani ce ne sono davvero pochini, molti dei quali lasciano davvero a desiderare. Invece Sesso Anale Club è stato una rivelazione. 

Lo conoscevamo di nome ma, prima di testarlo per realizzare questa mini classifica, non ne sapevamo di più. Dopo un mese di utilizzo, possiamo dire che davvero ha delle performance incredibili! 

D’impatto è molto semplicistico, ma sicuramente d’effetto. L’iscrizione è gratuita e consente un uso basic delle principali funzionalità. Per usare tutte le funzioni accessorie, invece, si paga un piccolo abbonamento. 

Le iscritte sono tantissime, alcune delle quali hanno dei profili da mille ed una notte che sembrano fake e… non lo sono affatto! Il team interno del portale pone una particolare attenzione circa i propri utenti e, prontamente, banna i fake, anche su segnalazione di altri iscritti. 

Di fatto, si possono trovare tantissimi amanti del lato B, interessati a scambiare quattro chiacchiere per conoscersi e poi, quanto prima, vedersi dal vivo. 

La nostra esperienza con Sesso Anale Club è stata particolarmente positiva, sia per gli appuntamenti riusciti ad avere, sia circa la possibilità di trovare ragazze e donne di tutta Italia, anche residenti in provincia e nei piccoli centri. 

Inoltre, ci sono piaciuti molto la sicurezza e l’anonimato garantiti dal portale, cosa non scontata e non sempre di livello ineccepibile, come invece abbiamo avuto modo di constatare qui. 

2# Anale Italiano

Quando siamo giunti su Anale Italiano, ci siamo detti “Beh, davvero niente male!”. Poi, ci siamo dovuti ricredere, già dopo l’iscrizione. 

Il portale lascia intendere che sia un sito di sesso anale gratis, ma non è affatto così. L’iscrizione è sì gratuita, ma non si può fare praticamente niente senza sottoscrivere un abbonamento. 

Chiariamoci: non c’è niente di male nei siti di dating a pagamento. È un servizio ed è giusto che si paghi per usufruirne. Ma il fatto di strizzare l’occhio alla gratuità generale e poi, entrati, capire che non è affatto così, non è carino. 

Ad ogni modo, come per gli altri portali, abbiamo testato Anale Italiano per 30 giorni per farci un’idea più completa.

Le funzionalità interne sono nello standard del settore, ma pur chattando con persone diverse, mai siamo riusciti ad avere un appuntamento. Sul più bello, tutti si dileguavano. Fake? Molto probabilmente sì. E ci è capitato davvero troppe volte per farci pensare che sia solo una questione personale, che magari non siamo piaciuti chissà che e dall’altra parte ci abbiamo semplicemente scaricato. 

Di fatto, non ce la sentiamo di consigliarvelo.

3# Incontri Anali

Ultimo sito testato è Incontri Anali

Carina l’homepage, molto articolata e che invoglia all’iscrizione. Spiega in vari punti anche gli aspetti principali legati del sesso anale, valorizzandone i vantaggi (ed il piacere) che si provano. Non che nel nostro caso ce ne sia bisogno, ma a chi è curioso o alla ricerca delle prime informazioni, può essere utile. 

D’altronde, non ci si iscrive ad un sito del genere invocando nel proprio profilo “cerco sesso anale” e aspettarsi che arrivino a frotte: no, non siamo alla fiera delle idiozie. Diciamo che queste spiegazioni sono un buon primo passo per capire come funziona il sito ed entrare nell’argomento, per approcciarsi alla conoscenza di altri fan del lato B. 

Veniamo alla nostra esperienza con Incontri Anali. L’iscrizione è semplice e le funzionalità sono non dissimili dagli altri suoi concorrenti summenzionati. Non appena dentro, siamo bombardati da messaggi di donne bellissime che non vedono l’ora di avere degli incontri di sesso anale con noi: siamo davvero così irresistibili? Magari! 

Quando è così, è molto probabile si abbia a che fare con dei fake. Dopo qualche battuta e la richiesta di uno scambio di contatti telefonici, te ne rendi conto subito se sono account fasulli oppure no. Purtroppo, la maggior parte degli iscritti che ci hanno contattato erano per davvero dei fake. Li abbiamo segnalati, ma alla fine del nostro test, erano ancora lì. 

Abbiamo avuto un paio di chat hot con due ragazze molto carine, ma la cosa si è risolta in un niente di fatto. 

Di conseguenza, anche questo sito non lo consigliamo per chi è alla ricerca di incontri anali reali e non solo lalleri. 

Alle donne piace il sesso anale?

Sì, decisamente: alle donne piace il sesso anale

I tabù sessuali sono sempre più un ricordo del passato, un modo di essere bacchettoni – spesso solo in apparenza – e che non lascia la possibilità di esprimersi appieno sotto le lenzuola. 

Un po’ com’è accaduto per le pratiche BDSM, anche il sesso anale è stato sdoganato. Come dicevamo in apertura, il merito va anche alle celebrity, che sempre più parlano del sesso e delle proprie esperienze in maniera molto libera, comunitaria potremmo dire. 

Una di queste è certamente Gwyneth Paltrow, ex moglie del leader dei Coldplay, Chris Martin, che ha raccontato alle pagine del suo blog, Goop, la sua prima esperienza con il sesso e l’orgasmo anale, dando anche diversi consigli su come approcciarsi alla cosa e trarne il massimo del godimento.

Al di là dei guru sessuali più o meno famosi, un interesse mai sopito per tale pratica c’è sempre stato. E, a dimostrazione di ciò basta guardare i tanti siti di incontri per sesso anale che sono in pista ormai da anni, il che vuol dire che gli amanti del lato B ci sono sempre stati, magari solo un po’ più defilati. 

Le statistiche

Parliamo di numeri, adesso. 

Secondo una ricerca del CENSIS del 2019, gli italiani hanno davvero infranto molti dei tabù sessuali e le reticenze, confermandosi ben più avanti dell’ultima ricerca a tema realizzata 20 anni fa.

Il campione preso in esame è nella fascia compresa fra i 18 ed i 40 anni di norma fascia sempre in cerca di una scopamica. Alla domanda circa quali pratiche sessuali fanno a letto, il 33,1% del campione ha ammesso di praticare regolarmente il sesso anale. 

Una percentuale interessante, anche se minoritaria rispetto al sesso orale (80,7%), la masturbazione reciproca (67%) ed il dirty talking (46,9%). Ma si pone comunque in vantaggio rispetto all’uso di oggetti, cibi e bevande per giochi erotici (24,4%), al fare foto o video del rapporto (16,5%) e sul bondage o sadomaso (12,5%). 

Va da sé, dunque, che l’orgasmo anale sia entrato in camera da letto degli italiani con decisione, concedendosi tutte le sfumature del caso, sia attive, che passive, magari utilizzando i classici sexy toy del caso per rendere più piccante il momento e godere le medesime sensazioni, a turno. 

Se oltre al sesso anale sei interessato ad incontri particolarmente hot dai uno sguardo al nostro articolo che elenca i migliori siti per scopare senza impegno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.